Carnevale nella Tuscia: i festeggiamenti da non perdere

Abbiamo da poco riposto nelle mensole – o nascosto nelle pance – panettone, pandoro e torroni ed ora, è giunto il tempo di fare spazio a castagnole, frappe e tutto ciò che riguarda il carnevale. E’ arrivato il momento di travestirsi e di giocare, proprio come vuole la tradizione carnevalesca. Da nord a sud, i paesi si apprestano a sfoggiare i carri e le maschere più belle e anche la Tuscia, nel suo cuore, non deve invidiare niente a nessuno. Per giorni, alcuni paesi del viterbese, si muovono affinché non manchi il divertimento per grandi e bambini; dai carri allegorici alle filate. Ma dove trovarli?

Sicuramente in cima alla lista, non possiamo non mettere lo storico Carnevale ronciglionese, che fonda le sue origini nel lontano 1500. Un programma vasto a partire da domenica 4 febbraio, per proseguire l’8 febbraio (il giovedì grasso) e sabato 10 febbraio, con le gare degli sbandieratori e la presentazione della corsa dei barberi. Domenica 11 febbraio, a partire dalla mattina, si svolgerà l’esibizione degli arcieri di Orte, a seguire nel pomeriggio, la Corsa degli Ussari con la classica sfilata dei carri e il ricordo delle macchine pirotecniche del Carnevale e delle feste settecentesche romane. Lunedì 12 febbraio, è il turno della maschera ronciglionese dei Nasi Rossi che distribuiscono maccheroni nei pitali e per finire martedì 13, con il carnevale dei bambini e della Notte.

Altro paese storico per i festeggiamenti è Acquapendente, che apre le danze – come Ronciglione – domenica 4, con la la sfilata dei carri allegorici e sagra della fregnaccia (tipica frittella romana dal sapore sia dolce che salato) dalle ore 15. Giovedì 8, è la giornata dedicata al divertimento dei più piccini, alle ore 16 per la precisione, mentre alle ore 20, la festa si sposta al Circolo Tennis della Località Campo Boario, per una cena organizzata dal ristorante La parolina. Due giorni di pausa e la tradizione prosegue domenica 11 con la seconda sfilata di carri; martedì, ultimo appuntamento con il tradizionale Ballo in Maschera.

Tra i tanti appuntamenti, non mancherà il Carnevale di:
Civita Castellana: le sfilate sono programmate per i giorni 4,11 e 13 febbraio a partire dalle ore 14.30;
Tarquinia: Giovedì grasso, si volgerà la Festa in maschera dalle ore 17, con spettacoli per i bambini;
Marta: alle ore 15 di domenica 4 febbraio, per le vie del paese sfileranno i carri allegorici con maschere e musica

In poche parole, i festeggiamenti non mancano, ora non vi resta che preparare la vostra maschera migliore, nascondervi ed essere per un giorno chi vorreste essere!

Isabella Bellitto

Condividi:
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.