Chi era S.Stefano?

Con buona pace di chi è non credente, pro o contro, ateo, si astiene, non sa, il Natale che cade convenzionalmente il 25 dicembre, festeggia la nascita di Gesù Cristo in quel di Betlemme di Galilea all’incirca 2000 e rotti anni fa.

A ruota, e più precisamente il giorno dopo, viene festeggiato S.Stefano. Ora, a prescindere se siamo in una delle categorie di cui sopra o in altre, più o meno tutti sappiamo chi era Gesù anche se in pochi, a quanto pare, hanno capito cosa volesse dire e perché sia venuto, ma questa è un’altra storia. Dicevamo, tutti sappiamo chi è Gesù ma forse pochi sanno chi sia S.Stefano e perché lo si festeggi il giorno dopo la nascita di Cristo.

Di lui non conosciamo l’esatta provenienza anche perché Gerusalemme a quei tempi era un crogiuolo di culture e costumi diversi e si pensa che venga dalla Grecia in quanto in greco il nome Stefano significa “coronato”. Fu uno dei primi abitanti della Giudea a diventare cristiano e seguace degli Apostoli, tanto che, vista la sua provata fede, diventò il primo fra i diaconi di Gerusalemme.

S.StefanoNel Nuovo Testamento e più precisamente negli Atti degli Apostoli si narra di come Stefano fu tra i prescelti dalla comunità nell’amministrazione, nel “servizio delle mense” distinguendosi anche nella predicazione e nel compiere numerosi miracoli fra il popolo. Siccome quando c’è qualcuno che fa del bene c’è sempre qualcun altro che è invidioso, e questa cosa non è cambiata in 2000 anni, Stefano venne accusato di aver pronunciato “parole blasfeme contro Mosè e contro Dio” e venne perciò portato davanti al Sinedrio.

“Ma egli, pieno di Spirito Santo, fissando il cielo, vide la gloria di Dio e Gesù che stava alla destra di Dio e disse: «Ecco, contemplo i cieli aperti e il Figlio dell’uomo che sta alla destra di Dio». Allora, gridando a gran voce, si turarono gli orecchi e si scagliarono tutti insieme contro di lui, lo trascinarono fuori della città e si misero a lapidarlo.”

Fu così che Stefano diventò il primo martire. Nel Medioevo per rendere onore a coloro che furono più vicini a Gesù nel suo cammino terreno testimoniandolo fino al martirio, vennero istituiti i Comites Christi e Stefano, essendo il protomartire cioè il primo testimone cristiano ad aver dato la vita per Gesù, viene festeggiato proprio il giorno dopo il Natale cioè il 26 dicembre. Ora lo sapete.

Alberto Krebel H.

Condividi:
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.