Come si rapina una banca

E’ l’appuntamento più atteso dell’estate valentanese e non solo, quello con la compagnia teatrale La Piazzetta di Valentano, che quest’anno mette in scena una commedia di sicuro successo.

“Come si rapina una banca”, è una commedia frizzante e scorrevole che ci catapulta nelle vicende di una famiglia degli anni ’60 afflitta da gravi problemi economici. Meglio dire che è una famiglia ridotta sul lastrico a causa delle velleità scientifiche del capofamiglia Agostino Capece, convinto di essere un abile inventore. Ma è difficile mantenere una famiglia se si passa il tempo a inventare inutilità, soprattutto quando si ha una figlia incinta da maritare e un figlio disoccupato dalle scarse doti intellettive. E nonostante la moglie Regina cerchi di tenere i piedi per terra, Agostino trascina tutta la famiglia, compreso il vecchio nonnino rimbambito, in un’avventura surreale: la rapina di una banca per risolvere definitivamente tutti i problemi familiari.

Ma Agostino non è uomo baciato dalla fortuna, e sebbene l’incontro con la vedova Altavilla sembra semplificargli il lavoro, il caso e la superstizione finiscono per rovinare il piano criminale improvvisato. E cosa accade quando l’ignaro direttore di banca scopre il malfatto?

E’ quanto scopriremo sabato 4 agosto, alle 21,30, in piazza della Vittoria a Valentano, con questa commedia che era già stata portata in scena dieci anni fa dalla stessa compagnia.

Un felice ritorno dunque, visti i grandi successi già registrati in passato, per una pièce che dipinge una buffa situazione di degrado ed emarginazione da cui il creativo inventore cerca di uscire con grande originalità.

Per informazioni e prenotazioni rivolgersi ai seguenti esercenti situati a Valentano:

“Le piccole vanità” di Nicoletta Ranucci

“Ferramenta” di Fabiola Billi.

Condividi:
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.