Comunicazione giornalismo e libertà di stampa

La libertà di stampa e di manifestazione del pensiero garantite dall’art. 21 della nostra Costituzione e il rapporto con la comunicazione ed il giornalismo in particolare, saranno il tema di un seminario che si terrà il 30 novembre 2017 presso l’Università degli studi della Tuscia a Viterbo.

In questi ultimi tempi soprattutto con l’avvento del Web prima e dei social network e dell’aumento delle possibilità offerte dalle nuove tecnologie poi, si è enormemente ampliata la possibilità per ciascuno di interagire e comunicare. Potenzialmente ogni persona dotata di smartphone e di una connessione a internet può diventare un testimone di eventi in diretta ed è così che oggi il citizen journalism è diventato realtà diffusa.
Al pari con lo sviluppo tecnologico sono però aumentati esponenzialmente i suoi abusi e usi distorti che hanno come conseguenza, fra le altre, il fenomeno delle fake news, parola estremamente in voga in questo periodo, delle quali si è dibattuto in un precedente seminario tenutosi sempre presso l’Università della Tuscia il 13 ottobre scorso.

Nel prossimo seminario si tratteggeranno le attuali norme vigenti in materia di libertà di stampa, si parlerà di come l’art. 21 della Costituzione venga garantito o se ci siano o ci siano stati tentativi di aggirarlo e di quale sia la direzione che le nuove proposte legislative in materia stanno prendendo. Di tutto questo e di altro ancora ci parlerà l’Avv. Guido Scorza attualmente responsabile degli affari regolamentari del Team per la trasformazione digitale della Presidenza del Consiglio dei Ministri, che si occupa da lungo tempo di diritto delle nuove tecnologie quale docente universitario, avvocato e giornalista. Esperto delle regole e delle politiche dell’innovazione in ambito sia europeo che nazionale è inoltre blogger di due importanti testate giornalistiche quali L’Espresso e Il Fatto Quotidiano.

Scorza sarà ospite a Viterbo all’evento organizzato dal giornale universitario UnitusFLASH recentemente fondato grazie alla volontà di alcuni studenti di comunicazione tecnologie e culture digitali dell’ateneo viterbese.

Vista l’attualità e l’importanza del tema proposto penso sia una occasione da non lasciarsi sfuggire soprattutto per comprendere almeno un po’ il complesso mondo dei media e del loro complicato rapporto con il potere.

Alberto Krebel H.

Condividi:
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.