In onore della regina Elisabetta II

Ascolta “IN ONORE DELLA REGINA” su Soundcloud.

Salve a tutti amiche e amici! Qui è Francesco che vi dà il benvenuto ad una nuova puntata di CABARET – TRA CINEMA E TEATRO: la rubrica di Radio Tuscia Web Events dedicata al mondo dell’arte su palco e sul grande schermo. Questa settimana dedichiamo la puntata ai nostri amici oltre manica. Eh sì! Il 6 febbraio infatti è stato l’anniversario del regno di sua maestà la regina Elisabetta II d’Inghilterra: la sovrana infatti è regnante dell’impero britannico da ben 65 anni. La puntata di oggi ovviamente non è dedicata all’impero e alla corona inglese, ma proprio a lei, la regina Elisabetta II. Ma prima di parlare di lei, passiamo alla sigla!


Eccoci qui con CABARET TRA CINEMA E TEATRO. Qui è Francesco che vi parla. La puntata di oggi la dedichiamo a sua maestà elisabetta II d’Inghilterra, poiché il suo regno, lo scorso 6 febbraio, ha festeggiato ben 65 anni. Giustamente molti si chiederanno: “ Ma come? Con mille e mille film che esistono, miliardi di commedie e tragedie di cui parlare, ti soffermi su una monarca? Ma non si parlava di cinema e teatro?”. È proprio di questo che vorrei parlarvi. Tutti noi abbiamo visto film e sceneggiati dedicati a personaggi pubblici, come scrittori e artisti. Le figure governative non sono da meno. Il regno inglese è uno dei più antichi al mondo: provate a fare i conti su quante pellicole e commedie ci sono riguardo i re o le regine. Ma su di lei, la donna dai mille cappelli, dal saluto accennato, che ha dato il baronettato ad attori e cantanti, hanno preso ispirazione? Certo che sì! Iniziamo dai film comici, satirici e un po’ sciocchi. I film che prendono in giro lo spionaggio e film alla 007 vedono spesso una parodia della regina. Tra queste vi cito un nome: Jeanette Charles, classe 1927. Quest’attrice, a causa della sua nota somiglianza con la regina, nel corso della storia del cinema, è forse colei che l’ha interpretata più volte soprattutto in questo genere di film. Si parte nel 1985 con GUARDA UN PO’ STI AMERICANI, la lunga serie di UNA PALLOTTOLA SPUNTATA e anche AUSTIN POWRES del 2002. Tutte queste pellicole hanno visto una parodia della regina interpretata dalla Charles! Oltre a lei ne potremo citare mille, come Irene Hamilton in JOHNNY ENGLISH, ma lasciamo la parola ad un’altra “queen”, precisamente il celebre gruppo musicale che oggi ci offriranno, in onore del nome, la colonna sonora della puntata. E se ridere rende liberi, allora sentiamo loro cosa ci dicono a riguardo

Di nuovo bentornati a CABARET. Qui è Francesco e stiamo dedicando la puntata alla Regina Elisabetta II d’Inghilterra. Non parliamo della sua biografia, però: stiamo vedendo come il cinema e il teatro le hanno reso omaggio. Abbiamo parlato dei film satirici. Parliamo invece un po’ della tv. Ci sono dei film, come tutti sanno, che non passano per le sale cinematografiche, ma vengono fatte apposta per il piccolo schermo. Alcune di queste, con produzioni ovviamente britanniche, hanno avuto per protagonista proprio sua maestà la regina. L’attrice Rosemary Leach, ad esempio, ha indossato i panni della sovrana sia nel 2002 nel film tv PRINCE WILLIAM, dove si narrano tre anni della vita del principe a seguito della scomparsa di sua madre lady Diana; e nel 2009 nel film tv MARGARET, narrante la storia dell’ex primo ministro, la baronessa Thatcher. Del 2012, il premio oscar Emma Thompson impersonò la regina durante l’8° episodio della 1° stagione della serie” Playhouse Presents”(in Italia non è mai stato trasmesso). Il cortometraggio dal titolo WALKING THE DOG, narra dello strano accaduto del 1982 quando uno sconosciuto, Michael Fagan, riusci ad entrare negli appartamenti della sovrana e a parlare con lei ben 10 minuti, poiché la sua guardia era, come afferma il titolo, a spasso con i cani. Altra interprete da citare, sempre del 2012, è Jane Alexander, che veste i panni di Elisabetta II in WILLIAM & KATE: UN MATRIMONIO DA FAVOLA, dove si narra appunto la storia d’amore fra il duca di Cambridge e la sua attuale consorte Cathrine. Parlando della regina ci vengono, però, in mente tempi passati, quando la radio era parte attiva della vita di tutti i giorni…

Un grande ciao a tutti da parte di Francesco che vi dà il bentornati a CABARET-TRA CINEMA E TEATRO. Oggi stiamo parlando della regina Elisabetta II d’Inghilterra e di come arti sceniche e filmiche hanno omaggiato la sua figura. Ma invece…i cartoni? Ci sono riferimenti alla regina nel mondo dell’animazione? Ovvio che sì! Pensiamo ai lungometraggi. Un primo esempio ce lo dà MINIONS del 2015. Nella pellicola dedicata ai più simpatici aiutanti animati, Elisabetta ha un ruolo fondamentale: la trama infatti si basa sul furto della corona e compare più volte. Anche nel secondo capitolo di CARS del 2011, Vanessa Redgrave doppia una Rolls-Royce Phantom che rappresenta la corona inglese. Riferimenti alla monarca londinese ci sono anche nell’animazione televisiva. Pensiamo a I SIMPSON. Nel 4° episodio della 15° stagione la famiglia di Springfield si reca a Londra. Tra le varie personalità inglesi che incontrano come Tony Blair, J.K.Rowling e Ian McKallen, Homer tampona la carrozza reale con a bordo la regina stessa e ne diverrà un acerrimo nemico. Il 22° episodio della 10° stagione de I GRIFFIN, invece, intitolato “Tre storie piccole piccole”, la famiglia si vede nelle vesti inglesi e la sovrana viene inseguita durante una delle sue visite. Nel 2° della 15° stagione, ancora inedita in Italia, l’intera famiglia reale, Elisabetta compresa, vanno a cena nel ristorante aperto da Brian. Stewie e Frank Sinatra Jr. La sovrana è presente, inoltre, anche nei cartoni per i più piccoli. Nel 27° episodio della 4° stagione di PEPPA PIG vediamo una regina Elisabetta sorridente, accogliente e giocosa a tal punto da saltare nelle pozzanghere di fango. Ma noi proseguiamo anche con la musica e non fermiamoci neanche con i Queen.

Salve a tutti e ben trovati da Francesco qui a CABARET –TRA CINEMA E TEATRO. Continuiamo il nostro omaggio filmico e scenico in onore della sovrana inglese. Il suo personaggio è stato anche oggetto e soggetto di alcune pièces teatrali. Una che l’ha vista parte di uno spettacolo è appunto ELISABETTA II dell’austriaco Thomas Bernhard, una commedia macabra del 1987. La trama narra di un anziano scontroso, che attende gli invitati del nipote, che ansimano di acclamare dal balcone la sovrana inglese venuta in visita a Vienna. In Italia ci fu un bel rifacimento di quest’opera, con protagonista il grande Roberto Herlitzka. Da come si è intuito, la regina non è la protagonista della commedia. Lo è invece in THE AUDIENCE, scritto nel 2013 dallo sceneggiatore Peter Morgan: opera mai rappresentata in Italia. Qui vediamo la regina come protagonista assoluta. Si basa sulle conversazioni che la monarca ha avuto con i suoi primi ministri, dalla sua ascesa al trono. La protagonista assoluta è stata, prima che Kristin Scott Thomas la sostituisse, fu Helen Mirren. Molti infatti collegano questo nome ad Elisabetta II. Non per lo spettacolo però! La Mirren infatti vinse il premio Oscar come miglior attrice protagonista nel 2007 per aver interpretato i panni della monarca nel film THE QUEEN di Stephen Frears. In questo film il regista ci racconta come la famiglia reale reagì alla morte di Lady Diana. Come afferma il titolo, la protagonista di tutto è proprio Elisabetta II che vede messo a dura prova l’antico protocollo di corte e comprendere il cambiamento storico dei valori e la conseguente esibizione pubblica dei propri sentimenti. Un’esibizione toccante, dove l’attrice ci mostra una regina inflessibile ma sensibile e, a tratti, persa, in grado però di alzarsi e comprendere quanto i tempi siano diversi. Un personaggio che ci ricorda, quindi, che qualsiasi cosa accada, lo spettacolo deve continuare

Ed eccoci tornati con CABARET –TRA CINEMA E TEATRO per quest’ultima parte di una puntata dedicata alla monarca inglese, in occasione del 65° anniversario del suo regno, e di come cinema e teatro hanno reso omaggio alla sua vita e al suo personaggio. Abbiamo parlato di lungometraggi e film tv passati. Molti infatti diranno: “Sono cose vecchie. Non attira più”. Sbagliato! Nel 2016 Julian Jarrold ha diretto un film dal titolo UNA NOTTE CON LA REGINA, dove l’attrice Sarah Gadon interpreta una giovane Elisabetta che l’8 maggio 1945, insieme a sua sorella Margareth, esce da Buckingham Palace per festeggiare la fine della guerra e passare una serata diversa da quelle reali a cui è abituata: tra gli interpreti della pellicola Rupert Everett, nei panni di re Giorgio VI ed Emily Watson nei panni della regina madre. Il mondo della tv invece ha visto la nascita di THE CROWN, una serie che ripercorre la storia, politica e provata, della monarca inglese e della sua famiglia: per interpretare la protagonista nella prima stagione (che ripercorre dal ’47, cioè prima della sua ascesa al trono, fino alla crisi del canale di Suez nel 1956) è stata scelta Claire Foy. Per i più piccoli, invece, alla fine dell’anno scorso, e presente ancora in qualche sala, Steven Spielberg ha diretto IL GGG, il Grande Gigante Gentile, trasposizione dell’omonimo libro di Roald Dahl: qui la regina, interpretata da Penelope Wilton, avrà un ruolo non poco importante ai fini della storia.
Per concludere mandiamo un augurio in ritardo alla sovrana inglese che, come affermò il consorte una volta, “possiede un buon posto, abbastanza sicuro, ma così noioso”, sapendo che l’arte non la dimenticherà facilmente, visto che la storia le ha già dato un posto importante. E affermando rispettosamente ‘good save the Queen’ vi comunico con rammarico che anche la puntata di questa settimana è giunta al termine. Ci risentiremo la prossima settimana, però, con nuove storie e nuove curiosità; e ad attendervi ci sarò sempre io Francesco, sempre su Radio Tuscia Web Events, sempre con CABARET. Ci aggiorniamo!

Francesco Fario

Condividi:
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.