Fine Luglio in Tuscia: divertimento e feste d’estate

Non c’è un giorno senza qualcosa di speciale tra gli eventi della Tuscia. Soprattutto nei weekend d’estate. Cultura, degustazioni e musica…ma anche storia e tradizioni. Tutto questo dal 28 al 30 luglio.

Per accontentare gli amatori di gusti e sapori delle tradizioni, si inizia a Vasanello con l’appuntamento “Grigliando con le stelle” all’Arena polivalente. Le tre serate saranno caratterizzate da tre menù alternativi a prezzi diversi e sempre come piatto principale, la carne alla brace. Anche la musica che allieterà le tavolate sarà ogni sera diversa: venerdì salsa con l’esibizione di diverse scuole di ballo, sabato musica live e domenica chiusura con il liscio.
Passiamo ora ai sapori antichi che hanno da sempre accompagnato i costumi e le tradizioni antiche alla Villa Comunale di Vetralla con la “Festa della patata”. Si terranno laboratori per bambini, escursioni guidate, musica dal vivo ed eventi didattici che aiuteranno a rivalorizzare il mondo agricolo di oggi grazie al lavoro di molti giovani. Il progetto, infatti, è cofinanziato dal bando “Giovani Idee” del comune di Vetralla. A Civitella D’Agliano altro appuntamento enogastronomico d’eccezione nel centro storico del paese: “Nelle terre del Grechetto, la cultura del vino” in collaborazione con AIS. Venerdì 28 l’apertura con banchi di assaggio e ogni sera verranno proposte “chiacchiere” su ogni genere di argomento legato al vino. La prima si intitola “Chiacchiere intorno al tavolo” con Carlo Zucchetti. Sabato 29, alle 18,00 la rassegna dei vini emergenti locali in piazza e degustazioni per le vie del Borgo. Alle 22,00 la degustazione guidata da Stefano Ronconi, giornalista enogastronomo della “Guida I Vini d’Italia de l’Espresso”. Domenica musica alle 21,00 e approfondimenti di chiusura con Fabio Turchetti, giornalista de “Il Messaggero”.

Saranno accontentati anche i cultori di ogni tipo di musica. Dal 28 luglio al 15 agosto un programma lungo e coinvolgente a Soriano nel Cimino al Parco delle paperelle per la quarta edizione del Duck’s summer village. Oltre alla musica dal vivo anche serate animate ed enogastronomia. La rassegna prevede infatti anche un punto ristoro con carne alla brace, hamburger, panini, pizza e birra alla spina. Raffinatezza, note musicali e racconti orali sono i padroni di casa venerdì 28, alle 21,30 nel cortile di palazzo dei Priori a Viterbo con il secondo appuntamento del ciclo di passeggiate al femminile. Questa volta sarà omaggiata Vittoria Colonna con il racconto “Sol per sfogar l’interna doglia”. Francesca Angeli interpreterà la poetessa e nobildonna italiana, una personalità femminile capace di recuperare spazi propri su un terreno maschile, quello della scrittura e, ancor più importante della “parola”. Venerdì alle 21,30 a Civita di Bagnoregio una musica invece più impegnata ma di gran lunga emozionante, quella del concerto della banda musicale della Polizia di Stato con l’omaggio a Giovanni Falcone e Paolo Borsellino a 25 anni dalla scomparsa dei due magistrati ai quali è stata dedicata tutta l’edizione 2017 del Festival. Il concerto sarà diretto dal maestro Maurizio Billi con la partecipazione straordinaria di Luca Barbareschi.

Le note del jazz risuoneranno a Castiglione in Teverina sabato 29 a partire dalle 19,00 con la decima edizione della notte bianca del jazz e del blues a cui parteciperanno oltre 120 musicisti impegnati in più di 10 concerti. Partecipa la Banda del racconto “Jazz & blues, racconti e buon vino” con Antonello Ricci e Pietro Benedetti. Si inizierà con “Aperitivo nella ‘Cattedrale” scendendo verso il fondo del MUVIS, il museo del Vino, di Castiglione in Teverina, il più grande museo del vino in Italia, fino alle ex cantine Vaselli. Danila Mele rievocherà con aneddoti e descrizioni la filiera produttiva delle cantine Vaselli nel secondo dopoguerra. Pietro Benedetti interpreterà alcuni sonetti belliani, tra osterie e carrozze, cene e pernotti in locanda, di ambientazione alto laziale e riporterà in scena racconti di vita, libri e vino del poeta popolare Alfio Pannega.

Tre giorni di suoni ecosostenibili invece a Caprarola con l’Eco Sound Fest, il festival ecologico della Tuscia nel parco delle Ex Scuderie Farnese. L’ingresso è gratuito e domenica si chiude in grande stile con le performance dei The Chasing Monster, Dardust, Canova e PopX: parola d’ordine sperimentazione musicale per un connubio decisamente insolito, il rock e il ritmo lento della vita e della natura della Tuscia con una particolare sensibilizzazione sulle buone pratiche sostenibili ambientali. Oltre al palco e all’area food il festival ha un mercato con stand di artigianato ecologico, un’area relax e un camping gratuito attrezzato con docce e bagni. Il fotografo ufficiale è Daniele Bianchi, le cui foto saranno pubblicate su Repubblica XL. Alle 21,30 di domenica 30 a Tarquinia musica popolare, danza e musica strumentale nel concerto “Tra Musica e Danza: suoni in movimento”. La chiesa di San Francesco farà da sfondo. L’evento fa parte della rassegna Etruria Musica Festival e il titolo suggerisce l’idea di una musica itinerante attraverso le culture di aree geografiche differenti ma che esprimono in suoni e movimenti le tradizioni e i costumi. Direttore artistico del festival è il maestro Andrea Brunori.

Concludiamo con spettacoli, mostre e visite archeologiche, appuntamenti interessanti e originali che durante l’estate rappresentano un’interessante occasione di approfondimento su temi e siti storici che altrimenti non si conoscerebbero. Un esempio è la visita guidata con un archeologo nella città sotterranea dell’acqua nel rione Trevi a Roma alla scoperta di luoghi nascosti ricchi di aneddoti popolari e conosciuti dai papi della Roma antica. Purtroppo è l’ultimo appuntamento di una serie di incontri iniziati il 7 luglio. Si parte sabato 29 alle 21,00 ad una profondità di 7 metri nei pressi della fontana di Trevi per visitare l’importante complesso di epoca romana, il Vicus Caprarius, detto “Città dell’Acqua” un vero e proprio quartiere che comprende un’insula tabernae, con edificio pubblico e cisterna. Fino al 30 luglio a Soriano nel Cimino, oltre all’allestimento di 15 mostre fotografiche anche conferenze ed escursioni organizzate da Archeotuscia Onlus, nel SorianoImmagine 2017 – SpazioTempo, dall’istantanea Etrusca alla Nuova Frontiera Fotografica. Una suggestione e intuizione che parte dall’immagine archetipica del Tuffatore nella Tomba della Caccia e della Pesca, del 530 a.C. a Tarquinia, come esempio di istantanea etrusca “ante litteram”, per arrivare alle nuove espressioni in campo fotografico e ripercorrere la storia del territorio locale dall’Età del Bronzo al Rinascimento.

Un incontro di trekking sempre molto apprezzato e che per questo torna ciclicamente è l’escursione alla Piramide etrusca, sulla valle del Tevere il 29 a Bomarzo. Appuntamento alle 9,00 a Vitorchiano.
Ricordiamo che fino al 31 dicembre 2017 prosegue l’iniziativa “#Domenicalmuseo” del Ministero dei beni e delle attività culturali. Ogni prima domenica del mese i luoghi della cultura statali saranno ad ingresso gratuito, nel sito del MiBACT è possibile consultare l’elenco dei 430 musei e siti culturali in tutta Italia che vi partecipano. Fino al 27 ottobre, tutti i venerdì dalle 19,00 alle 23,00 sono previste aperture serali dei Musei Vaticani per ammirarli dopo il tramonto e l’ultima domenica del mese l’ingresso è gratuito.

Due giorni di replica del fortunato spettacolo AFRICABAR, il 30 e 31 luglio alle 21,00 si terranno al Giardino della Casa Internazionale delle Donne di Roma. La rappresentazione è stata presentata nell’ambito del Teatro a Righe 17, la rassegna che è parte del programma dell’Estate Romana. Bianco e nero, cielo e terra, materia e musica, l’uno e l’altro, yin e yang nella stessa visione del mondo senza ma dividere. Trenta attori in scena più uno, sopravvissuti al deserto, al mare e al teatro.
Fine Luglio in Tuscia
Buon fine settimana!
Valentina Onori





Condividi:
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.