Buongiorno Tuscia presenta ‘La Grande Onda’ di Hokusai

Nella nuova puntata di Buongiorno Tuscia sono molte le novità attese per gli eventi culturali, mostre e fiere enogastronomiche in vista la prossima settimana. Nella Capitale sarà  possibile godere delle bellezze di Real Bodies, un viaggio alla scoperta di 340 esemplari di corpi sottoposti alla plastinazione, tramite cui è possibile conservare i cadaveri sostituendo i fluidi corporei con polimeri di silicone che ne bloccano il processo di decadimento lasciando colore della pelle e l’odore del corpo intatti. Cenni su Librimmaginari, festival culturale alla sua settima edizione dedicato ai libri illustrati. Parola d’ordine è “qualità”, che deve contraddistinguere le opere presentate in occasione della manifestazione.

Ma subito dopo si passa alla mostra regina della settimana, quella dedicata a La Grande Onda. Viaggio in Giappone che ripercorre storia e cultura nipponica attraverso le opere di grandi artisti tra cui Hokusai a cui è dedicato uno spazio speciale durante la trasmissione.

Si scoprono fatti e curiosità poco note, ad esempio Hokusai raggiunse il successo planetario con la sua opera solo dopo 60 anni di attività artistica, e grazie a al fatto che la sua serie di dipinti veniva usato per imballare pacchi di beni di lusso da spedire in occidente, dove cominciò a circolare sotto forma di imballaggio diventando infine nota a tutti. In una puntata ricca di unicità ed eventi curiosi, si passa a quello che riserva la provincia romana, e la prima attività da non perdere è la visita guidata al bunker di Soratte, prevista per tre giorni durante il mese di aprile. Una ricostruzione storica attraverso la realtà tangibile è più efficace di qualunque immagine, e i visitatori potranno godere dell’imperdibile esplorazione, tenendo conto del lascito storico importantissimo che il luogo reca con sé.      Ci si dedica a questo punto ai bunker più famosi della storia, passando dai segreti di Hitler ai labirinti ipogei di Mussolini a Villa Torlonia, per finire con Gheddafi e il suo bunker made in USA. Si corre a ritmo di canzoni tutte italiane in questo secondo appuntamento con Buongiorno Tuscia, mentre ci avviciniamo all’enogastronomia capitolina e laziale che in questi prossimi giorni propone delle chicche.

Sagra del biscotto a Bomarzo e festival degli arrosticini per unire il meglio del dolce e salato made in provincia, due eventi unici in cui sperimentare la tradizione culinaria dolciaria e in provincia di Viterbo.

Altra festa da non perdere, quella che agita i borghi Borgo, Dentro, Poggio, Croci e Madonna del Piano che ogni anno si contendono un drappo in occasione del Palio di Sant’Anselmo, che nulla ha da invidiare i  più noti in Italia.

Si conclude la puntata con una dedica speciale agli gnocchi e alla loro storia culinaria, in vista della sagra a loro dedicata a Nerola.

Sara Catalini

 

 

 

Condividi:
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.