Il coraggio di essere una farfalla

Emergono i primi dettagli sull’organizzazione della serata del 7 ottobre, quella in cui Vladimir Luxuria presenta il suo libro Il coraggio di essere una farfalla, nell’auditorium delle Terme Salus (ore 18).
Lo sforzo maggiore della Event designer Barbara Vissani e del suo team è coinvolgere le aziende del territorio.
In molte hanno risposto in maniera positiva diventando i partner dell’evento. Nonostante i tanti impegni quotidiani, Barbara Vissani ha voluto porre l’accento sul ruolo dei partner: “Sono loro che ci stanno aiutando e che stanno credendo in questo progetto – ha detto -. Vogliamo che sia un evento per Viterbo: la presenza dei nostri partner non è scontata. Ma loro stanno dimostrando di tenere molto a questa avventura: il loro entusiasmo è contagioso e ci spinge ad andare avanti e fare sempre meglio”.
Infatti le aziende partner sono: Hotel Salus Terme, Parco dei Cimini BioResort, Palazzo dei Papi, Cotton Viterbo, Viterbo Sotterranea, Gioielleria Bracci, Trenino City Explorer, Ford di Ferri Antonio e Enotria by Angoletto della luce.
Luxuria sarà a Viterbo da venerdì 6 ottobre e resterà nella Tuscia per tutto il fine settimana.
Durante la serata di presentazione, Nadia Girardi (attivista e presidente dell’Arcigay della Basilicata) leggerà alcune pagine del libro. La sua presenza, infatti, non è casuale dal momento che insieme a Luxuria da anni combattono per il riconoscimento dei diritti LGBTQI. Quest’ultima è stata di recente la madrina del Potenza Basilicata Pride 2017, un evento molto importante che ha segnato una svolta nella storia dei diritti civili in Italia. Inoltre verranno presentate anche due opere dello scultore Roberto Cirillo.
Attualmente Vladimir Luxuria è testimonial del marchio Coconuda: dopo Anna Tatangelo, Fatima Trotta e Raffaella Fico, tocca a lei indossare gli abiti del noto brand di moda femminile made in Italy.
Ad avvalorare i temi trattati nel libro c’è anche lo slogan pubblicitario che in questi giorni sta passando sulle reti Rai: “Coconuda veste la femminilità”. “Sono stata scelta – ha spiegato – per lanciare messaggi ben precisi su quanto sia importante accettarsi e amarsi. Io ho lottato tutta la vita per conquistarmi il diritto di indossare abiti femminili”.

Condividi:
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.