Il restauro dell’Annunciazione di Gerolamo Troppa

Nella chiesa di San Giovanni Battista a Lubriano il dottor Giannino Tiziani della Soprintendenza e la restauratrice dott.ssa Tiziana Dell’Omo presentano il restauro dell’Annunciazione di Gerolamo Troppa (Rocchette 1636 circa-Roma post 1710). L’artista, in gioventù allievo di Carlo Maratta, coniuga in modo eclettico espressioni anche contraddittorie della pittura barocca romana. Nel dipinto di Lubriano, datato attorno al 1680 e la cui provenienza è riferita alla chiesa dell’Annunziata di Lubriano, detta Santa Maria in Suntina, la tipologia della Vergine dichiara effettivamente l’appartenenza al pittore sabino fino ad oggi misconosciuto. Ricordi più palesemente del Maratta compaiono nella Madonna del Rosario di Torricella in Sabina con cui questa tela condivide, oltre a componenti stilistiche, alcuni dettagli come le raffinate  trine luminose in primo piano.

 

 

Informazioni:  06/67233002-3

 

@SoprArcheologia             @SoprArcheologia             @soprarcheologia

 

#Lubriano   #GerolamoTroppa    #Annunciazione

Condividi:
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.