Inizia Ortaccio Jazz: Di Battista -Nicolai

Siamo a Vasanello, piccolo centro a dieci minuti da Orte, tra vicoli pieni di fiori e un castello del 1200 degli Orsini che domina il centro del paese (http://www.castellodivasanello.it/intro.html). Basterebbe solo questo per andarlo a visitare, ma per alcuni giorni d’estate, a luglio, si aggiunge un altro motivo: l’Ortaccio Jazz Festival.
La rassegna, piccola ma con grandi nomi del jazz, ottenuti grazie alla tradizione di Ortaccio lunga 13 anni, si svolge in una piazzetta nascosta. Seguendo la musica, però, è facile da trovare.
Ve ne avevamo già parlato, intervistando uno degli organizzatori (http://radiotusciaevents.com/augusto-ferri-e-lortaccio-jazz-festival/) e ve ne riparliamo ancora dal momento che ieri è partito ufficialmente.

Ad aprire l’edizione di quest’anno sono stati Stefano di Battista e Nicky Nicolai, sassofonista jazz e voce. Li abbiamo intervistati subito dopo il soundcheck, per toglierci qualche curiosità. Scopriamo qualcosa di più già dalle presentazioni: Nicky Nicolai, uscita dal Conservatorio, viene generalmente definita cantante jazz, sia per le collaborazioni sia perché la sua voce è molto adatta al genere, ma lei stessa ci tiene a precisare, con un pudore raro, di avere uno stile versatile che attinge anche da altri tipi di musica (“Il vero jazzista è lui!”). Alla domanda della nostra Direttrice, su quanto sia difficile essere cantanti donne, risponde dicendo che sì, lo è, senza dubbio, ma la vera difficoltà è essere donne in generale. Di Battista scuote la testa, non si trova d’accordo (“No, non è vero.. ma forse dovrei diventare una donna”, risponde con ironia).

Il repertorio, ed è qui che uniscono le due formazioni attinge da grandi classici degli anni ’60-’70, secondo un’idea di Gino Castaldo. Lo spettacolo-concerto “MILLE BOLLE BLU” infatti omaggia Mina, Gabriella Ferri, Nancy Sinatra, Eduardo de Crescenzo, Ornella Vanoni, The Archies, Nina Simone. Li accompagnano alcuni musicisti giovani, visto che i due amano collaborare anche con gli emergenti (si mettono a diposizione per l’appunto in alcune Masterclass, lezioni intensive in giro per l’Italia).
Questo ed altro nell’intervista che vi proponiamo qui:

Lavinia Marnetto

Condividi:
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.