Gianna Nannini – La “Meravigliosa Creatura” del rock

31 dicembre 1999 Torino, Piazza San Carlo, 500 mila persone salutano il nuovo millennio a suon di rock, con la musica di Gianna Nannini. La cantante toscana è pronta per nuove avventure e nuovi successi. Dopo aver scritto la colonna sonora del film d’animazione Momo Alla Conquista del Tempo di Enzo D’Alò, uscito nel 2001, Gianna Nannini trascorre un breve periodo a Catania e collabora con un trio di giovani musicisti post punk. Da questa collaborazione nel maggio del 2002 nasce l’album Aria. La canzone che dà il titolo all’album è un’intensa e dolcissima poesia che Gianna Nannini riproporrà, in una particolare interpretazione solo con piano e archi, nella raccolta Perle, uscita nel 2004, che contiene i suoi grandi successi in versione acustica.
Nel 2006 Gianna Nannini ritorna in vetta alle classifiche con l’album Grazie, al quale collabora l’arrangiatore Will Malone, in passato al fianco di Depeche Mode, Skunk Anansie, Iron Maiden, che introduce un orchestra da lui stesso diretta. Gli arrangiamenti eleganti di Malone contribuiscono al successo di Sei Nell’Anima che lancia l’album. Grazie della Nannini è l’album più venduto del 2006. Con 400.000 copie vendute, rimane in testa alla classifica per ben 11 settimane e vince il Festivalbar diventando così il più grande successo commerciale della cantautrice toscana. Se in ambito professionale è un momento di grande rilancio, nella vita privata la Nannini è costretta ad affrontare il dolore di due aborti e la perdita del padre Danilo con il quale aveva finalmente recuperato i rapporti e al quale dedica la canzone Babbino Caro. Forte delle conferme professionali appena ottenute, Gianna realizza un progetto ambizioso, un concept album incentrato sulla figura di Pia De Tolomei, la nobil donna toscana celebrata da Dante nel Purgatorio. Al fianco della Nannini c’è ancora una volta Will Malone che la aiuta a mettere insieme questa imponente opera pop/rock elettronica con venature sinfoniche. Alla fine del 2007 esce GiannaBest una raccolta contenente 30 brani del repertorio dell’interprete toscana rielaborati, tra cui Meravigliosa Creatura, e alcuni inediti. Per poter ascoltare nuove canzoni della Nannini è necessario attendere il 2009 e l’uscita del disco Giannadream- Solo I Sogni Sono Veri. Mentre la carriera della Nannini veleggia serena tra una nuova sperimentazione e un nuovo successo, la cantante riceve una grande sorpresa, scopre di essere in dolce attesa. La notizia della gravidanza di Gianna all’età di 54 anni finisce su tutti i giornali e scatena tantissime polemiche. Pesanti critiche piovono sulla Nannini: “All’improvviso tutti si sono dimenticati della libertà e del diritto che ha ciascuno di noi di fare quello che vuole, quando e con chi vuole”, ha dichiarato. In un’intervista rilasciata di recente ha sottolineato il dolore che le ha provocato il clima “ostile” creatosi in Italia a proposito della sua gravidanza, acuito dalle violente critiche della Chiesa, “quelle critiche mi entravano in pancia”- ha detto. L’arrivo di Penelope nel novembre del 2010 è una gioia immensa. Alla neonata in casa Nannini è dedicato l’album Io E Te. La nascita di Penelope ha cambiato la vita di Gianna che a 54 anni scopre l’amore “puro”, un tipo d’amore che non ha fine e che soprattutto mette a tacere critiche, polemiche e difficoltà. “Quando ti nasce una figlia cambia tutto, ha dichiarato la Nannini, Penelope poi non è mia figlia, è LA figlia, amata da tutti, libera”.
Per tornare in testa alle classifiche e vedersi riconosciuto un disco d’oro, Gianna Nannini deve attendere il 2013 e l’uscita di Inno, album dedicato alla sua scrittrice preferita Elsa Morante. La vita di Gianna si divide tra il lavoro e la famiglia, la figlia e la compagna Carla. Oggi la piccola Penelope ha 6 anni e un bel caratterino, secondo quanto racconta la mamma: “Penelope è simpatica. Mi fa schiantare dalle risate. Mi piglia in giro…di solito mi chiama Mamma ma ogni tanto mi chiama GiannaNannini tutto attaccato. Va dalla gente e dice mia mamma è GiannaNannini, rockstar”. Sempre in continuo movimento artistico, la Nannini pubblica nel 2014 il disco Hitalia contenente 17 cover e nel 2015 l’album Hitstory con contiene alcuni dei suoi pezzi celebri, quattro inediti e la cover di Ciao Amore Ciao di Tenco. L’artista toscana non finisce di stupire i suoi fan e nel 2016 presenta la sua autobiografia Cazzi Miei. Capitolo dopo capitolo Gianna ripercorre le scelte difficili, i compromessi affrontati nel suo mestiere di cantante, che a volte sente come un “servizio militare obbligatorio”, il dolore di una vita mai semplice. Finalmente dopo le sue continue morti e rinascite, alla fine dell’inferno che ha attraversato può felicemente dire: “ho smesso di rinascere e ho fatto una figlia”.
Nella sua biografia, Gianna rivela i suoi progetti per il futuro: “faccio i bagagli e cerco una casa in affitto a Londra per viverci- scrive la cantante- mi ci trasferisco con Carla e Penelope. Non ci sono leggi in Italia che mi garantiscano cosa succederebbe a Penelope se me ne andassi in cielo. Quindi me ne vado in questo Paese, l’Inghilterra, dove sono rispettata nei miei diritti umani di mamma e dove registro i miei dischi da trent’anni”.
Proprio in questi giorni la Nannini ha confermato di volersi sposare con la sua compagna Carla e di aver scelto la stepchild adoption per Penelope. Sul fronte musicale è in arrivo un nuovo album dal titolo Amore Gigante, uscita prevista il 27 ottobre, e tre imperdibili appuntamenti live a dicembre.
Gianna Nannini ha davanti a sé una Vita Nuova tutta da vivere.

Condividi:
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.