The Carnage con Massimiliano Caprara

Oggi la vostra Erika Kamese intervisterà per voi Massimiliano Caprara, attore, regista, autore.

in scena al Teatro dell’Angelo fino al 21 maggio  con “the Carnage

 

  1. Di cosa parla “The Carnage“?
    Il vero protagonista di questa storia è il nulla, il vuoto, il niente che diventa il referente simbolico che rappresenta l’assenza di valori,il vuoto culturale che ci appartiene sempre di più,  da contrapporre a dei fenomeni come l’immigrazione, tema centrale dello spettacolo, facendo riferimento al cosiddetto “diverso”.
  2.  

  3. Chi sono i tuoi compagni d’avventura?
    I miei compagni sono tre, Stefano Ambrogi, Antonella Alessandro, Alessandra Muccioli, ed io.
  4.  

  5. Cosa ti appassiona di più?
    Senza dubbio il teatro, ma quello che mi fa pensare decisamente di abbandonare tutto è che il teatro è impraticabile sotto il punto di vista economico e questo genera indifferenza, assenza di pubblico ed è un oggetto produttivo purtroppo teso a perdere. Ho intrapreso la strada del cinema e della fiction e penso che questa sia la mia strada.
  6.  

  7. Progetti futuri?
    C’è la ripresa del Vice questore Rocco Schiavone, che gireremo da settembre a dicembre. C’è un film d’arte interessante della regista Laura Bispuri da girare in Sardegna, c’è l’insegnamento della cattedra di storia del teatro, al quale io ci tengo moltissimo, perchè questa materia viene insegnata nelle accademie, ma non bene come dovrebbe essere. Sarò in scena con Maurizio Mattioli con un testo di Giuseppe Manfridi, su Aldo Fabrizi; Poi c’è Barcellona, quest’anno sarò in giuria di un importante festival della città catalana. Insomma, sono contento e non mi posso lamentare 🙂

 
Erika Kamese
 
                                                

Condividi:
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.