Montefiascone per scoprire la terrazza sul lago, crocevia di pellegrini

Il territorio di Montefiascone risulta frequentato e abitato sin da epoche remote. I Romani la collegarono al mondo conosciuto con l’antica via Cassia , che diverrà poi parte della famosa  “Via Francigena”.  Ancora oggi sono numerosi i pellegrini che vi sostano,  a 100 chilometri dalla Tomba di Pietro.

Per l’importante posizione strategica i Papi e le potenti famiglie romane fecero fortificare il centro abitato nel quale confluirono dalle campagne molte persone per difendersi dalle invasioni barbariche; le mura furono dotate di un’imponente Rocca, le cui basi sono etrusche, continuamente modificata e fortificata nei secoli seguenti. Nonostante sia stata danneggiata nel corso del tempo, la rocca mantiene ancora la sua maestosità ed i giardini che si sviluppano intorno offrono un panorama mozzafiato.

Dal 1058 fin quasi alla fine del 1500 a Montefiascone si susseguirono più di trenta Papi diversi.  Imperatori e personaggi illustri che vi soggiornarono per periodi più o meno lunghi vi convocarono parlamenti o vi si recarono per i soggiorni estivi.

Il centro storico, con il più bell’affaccio sul lago di Bolsena e sulle sue isole, custodisce delle importanti testimonianze del suo passato:  la Cattedrale di S. Margherita è visibile da ogni parte della città, dato che la sua maestosa cupola è la terza in Italia per il diametro interno  dopo S.Pietro a Roma e S.Maria del Fiore a Firenze. L’interno  è molto affascinante:  a pianta ottogonale presenta 7 cappelle e accoglie numerose pitture e sculture degne di nota tra cui  una grande pala robbiana e la statua in marmo di Santa Margherita, attribuita alla scuola di Arnolfo di Cambio.

Tappa imperdibile è la Chiesa di San Flaviano,  sull’antica via Francigena, scrigno di dipinti legati all’universo del pellegrinaggio e di fantasiosi capitelli che testimoniano un sense of humor che non ci si aspetta. Basilica romanico-gotica, sorta nell’XI secolo, presenta delle soluzioni architettoniche particolari, riuscendo a riunire, con risultato di raro equilibrio, le due diverse tendenze stilistiche. Costruita sull’antica chiesa di S. Maria, questo edificio è composto da due chiese sovrapposte ed orientate in modo diverso. La parte sottostante, a tre navate decorate con affreschi, ha la facciata rivolta in direzione dell’antico percorso della via Francigena ed è arricchita da una loggia rinascimentale  dalla quale i papi apparivano per benedire la folla. All’interno,  troviamo custodite sia la Cattedra di Urbano IV che la tomba di Johannes Defuk, personaggio centrale della leggenda dell’Est! Est!! Est!!.
Durata 3 ore. A cura di Antico Presente.

Appuntamento
Sabato 12  maggio 2018 ore 15.30 alla Chiesa di S. Flaviano, Via Orvietana/Via San Flaviano.

Condizioni

Minimo 15 partecipanti. Prenotazione obbligatoria.

Contributo

€ 6,00  per i soci (il costo della tessera annuale è di € 10,00).

Informazioni e prenotazioni

Sabrina 339.5718135 info@anticopresente.it    www.anticopresente.it

Condividi:
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.