Passeggiate archeologiche e misticismo nella Tuscia

Tutti pronti per il weekend, già iniziato? Nella Tuscia e dintorni il programma è allettante e molto interessante:

Sabato 17 febbraio alle ore 17.00 allo Spazio Pensilina di Viterbo verrà presentato il volume di Massimiliano Mascolo dal titolo “Il campione antifascista: vita e vittorie di Edoardo Ferruzzi atleta viterbese” che ebbe molti successi nel podismo degli anni ’20 e altrettanti problemi con il regime fascista. Fu il primo sportivo viterbese in grado di affermarsi in quegli anni malgrado l’ostracismo e il boicottaggio del regime che difatti lo marchiò come sovversivo e comunista. Sarà una preziosa occasione per tornare a parlare di un campione che il nostro territorio non ha mai dimenticato, intitolandogli lo stadio e una società sportiva nel corso del tempo. Ma che è fondamentale ricordare perché le fatiche e i simboli di figure e personalità importanti del territorio locale devono essere tramandate con la doverosa importanza. Un appuntamento da non mancare.

Sabato 17 febbraio e domenica 18 alle ore 9.30 e 15.30 nella Piazza della Repubblica di Vasanello, una visita affascinante come la proprietaria rinascimentale del luogo al Castello di Giulia Farnese una delle donne più belle del Rinascimento italiano e amante del cardinal Rodrigo Borgia. Il suo meraviglioso castello apre le porte per una visita speciale che include anche le due vicine chiese quella di Santa Maria e del San Salvatore appena restaurata ed un caffè nella sala d’armi servito con porcellane della collezione della fabbrica. Nel castello si trova un originale giardino medievale con Hortus (Orto delle verdure e dei frutti), Hortus Conclusus (Giardino d’Amore), Herbularius (Giardino delle piante officinali e aromatiche), Pomarium (Frutteto) che nel 1300 veniva utilizzato come vero e proprio orto utile al sostentamento degli abitanti del castello e del borgo, ricostruito fedelmente in base ad un antico documento ed ispirato al Decamerone. Una visita affascinante e misteriosa come la donna del Rinascimento che abitava la Rocca Orsini di Vasanello che allora si chiamava Bassanello e che apparteneva a Orsino Orsini marito di Giulia Farnese, dove vi abitò per poco, prima di trasferirsi a Roma presso la corte papale.

Domenica 18 febbraio alle ore 8,45 appuntamento a Valle Faul di Viterbo con Archeotuscia: Escursione guidata ai calanchi con visite panoramiche mozzafiato. La partenza è prevista da Viterbo al parcheggio di Valle Faul con ritorno alle ore 13,00. Domenica giorno di festa ma non per gli amanti delle camminate storiche: è prevista una visita organizzata da Anticopresente alle 9:30 presso la chiesa di S. Flaviano a Montefiascone, lungo l’antica via Francigena: un vero e proprio scrigno di dipinti legati all’universo del pellegrinaggio. La basilica romanico-gotica, sorta nell’XI secolo, presenta delle rarità architettoniche particolari, che riuniscono, con un risultato di unico equilibrio, le due diverse tendenze stilistiche.

Nella città di San Valentino a Terni, i festeggiamenti continuano con la rievocazione storica del santo patrono sabato 17 alle 18,30: vita, santità e martirio nella Basilica. Domenica mattina alle 9,30 invece nella città tutto pronto per l’ottava edizione della Maratona di San Valentino con tre diversi percorsi, uno di 42,195 km, il secondo di 21,07 km e il terzo di 10 km più un tragitto di 5 km aperto a tutti, il tragitto, Terni-Arrone-Ferentillo e Terni di nuovo. Alle 11,00 la celebrazione della tradizionale Festa della Promessa nella Basilica di San Valentino, con la solenne celebrazione eucaristica animata dalle corali di San Valentino e Edi Toni.

Sabato ad Amelia in provincia di Terni nella Sala Boccarini “Napolitan Graffiti”, la proiezione del film “Ammore e malavita” di Marco e Antonio Manetti.

 

Vi auguro un buon fine settimana a tutti!

Condividi:
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.