Chiara Gamberale, Per dieci minuti: il gusto dell’inaspettato

Una storia d’amore cambia. A volte migliora, altre disintegra. A prescindere da quale sia l’esito, sempre ammesso che ne esista uno solo, le persone coinvolte nella relazione non sono più le stesse di prima.

Per dieci minuti
Per dieci minuti – Chiara Gamberale – Feltrinelli Editore, 2013

Per dieci minuti è un libro di Chiara Gamberale, edito da Feltrinelli e uscito la prima volta in Italia nel 2013.

La protagonista di questa storia è Chiara, una donna di quasi trentasei anni lasciata dal marito, dopo appena due anni dall’inizio del loro matrimonio.  La troviamo intenta a dialogare e indagare sulle diverse ragioni della rottura con la dottoressa T, la sua analista.

Quest’ultima le propone un gioco.

Dieci minuti al giorno, tutti i giorni, per un mese. Chiara farà qualcosa, una qualsiasi cosa, che non ha mai fatto prima.

La donna appare scettica, ma decide di impegnarsi e provare. Per dieci minuti è il diario dettagliato di quel mese di vita di Chiara.

Un libro che parla di tempo, amore, cambiamento e speranza. Un testo che racconta la necessità di ritrovarsi, di incollare le parti di sé e proseguire.

Una storia sulle responsabilità delle proprie azioni e dei pensieri, onde evitare di entrare in baratri inestricabili. Toccare con coraggio il proprio abisso. Guardarlo bene in faccia.

Chiara, la donna che non riusciva a sopportare l’idea che suo marito semplicemente, non era più l’uomo che conosceva lei. Chiara, la stessa persona che non si era mai presa il lusso di indossare lo smalto fucsia con i brillantini, andare in palestra in centro o ancora, ritrovarsi alla laurea di una sconosciuta, imparare il punto croce e ascoltare i problemi di sua madre per poi abbracciarla. In un susseguirsi di emozioni, la protagonista registra tutte le sue “prime volte”. Lentamente, si accorge che non è necessario rimpiangere una persona che ha scelto di andarsene.

Non è nemmeno utile credere di non riuscire a trovare più nessuno dopo di lui. Chiara si ritrova a sorridere di sé con sé e non c’è regalo più importante.

Il libro parla di una storia d’amore, anzi due. Una, è quella che si ha quando si ha un compagno. L’altra è con se stesse. La storia che in fondo, durarà per tutta la vita.

Chiara Gamberale nasce a Roma nel 1977. È laureata in Discipline delle Arti della Musica e dello Spettacolo presso l’università di Bologna. Ha scritto vari romanzi e nella sua carriera ha collaborato con Massimo Gramellini.

Virginia Duranti

Condividi:
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.