Il programma del primo weekend di marzo

Marzo è da poco iniziato e con esse le varie manifestazioni ludiche e formative della Tuscia. Iniziamo con sabato 3 marzo alle 15.30 nella Biblioteca Comunale di Montefiascone con il seminario dal titolo “Il ragazzo che fa sport” un nuovo rapporto tra società sportiva e genitori, un incontro che cercherà di migliorare la collaborazione tra società sportive e genitori dei ragazzi che fanno sport. Interverranno Roberto Ballarotto, tecnico del Montefiascone Baseball Softball’67, Lucio Taschin, delegato CONI Point Rovigo, esperto di marketing sportivo, Simonetta Taucci, psicologo e psicoterapeuta dell’età evolutiva e Paolo Domenico Manzi, assessore Allo Sport del Comune di Montefiascone. Verranno toccati molti argomenti concreti, in base all’esperienza sul campo dei relatori.

Nell’ambito degli appuntamenti storico-culturali, sabato pomeriggio alle 16,00 nella Rocca Farnese di Valentano “La febbre dell’oro ai tempi di Castro”. Antonio Baragliu presenterà la sua ricerca storica circa la presenza di oro nella terra di Farnese da parte dello stato pontificio al tempo del ducato di Castro.

Sabato a Palazzo Doria Pamphilj di San Martino al Cimino,una  visita guidata con apertura straordinaria del Palazzo Doria Pamphilj tornato ad essere al centro della vita culturale della città con due ingressi: uno alle 16.00 e l’altro alle 17.30. Le porte del palazzo rimarranno aperte anche il giorno successivo, domenica 4  alle ore 17.00, in Sala Aldobrandini, si terrà un incontro dal titolo “Il potere prima dei Pamphilj: Clelia Farnese (1556-1613)”. La storica Patrizia Rosini che ai Farnese ha dedicato diverse pubblicazioni parlerà di Clelia Farnese. L’ingresso è libero.

Sabato 3 marzo alle 17.00 in Piazza Giovanni XXIII 12 a Mazzano Romano “Fili sacri e fili profani” Tessuti e strumenti nell’agro falisco del I millennio a.C. Maria Anna De Lucia Brolli e Romina Laurito ci condurranno alla scoperta di aspetti inusuali della ricerca archeologica. L’incontro è dedicato agli strumenti della filatura e della tessitura: strumenti semplici, a volte poveri, che, indagati con i più moderni metodi scientifici, gettano luce sull’economia di un territorio, sulla tecnologia, sui processi commerciali, con un occhio alla moda antica, ma anche al rapporto con la sfera del sacro.

Sabato 3 marzo alle 21.00 al Teatro Farnese di Gradoli “Briganteide” una storia che non tramonta mai e desta sempre molta curiosità perché attiene alla tradizione storica del territorio, quella del brigantaggio in Maremma con Gianni Abbale, Ennio Cuccuini, Simone Precoma e Sabrina Cori.

Domenica mattina alle 9.30 per i mattinieri, visita nella Necropoli di Monterozzi a Tarquinia, organizzata da Anticopresente. Dopo la visita alla necropoli, si terminerà in una delle più belle e interessanti strutture, quella del Palazzo Vitelleschi, realizzato a partire dal XV sec. e attualmente adibito a Museo Nazionale Etrusco: qui sono custoditi i tesori della Necropoli, i ricchi corredi funebri e sarcofagi, con espressioni artistiche di altissimo livello che spaziano dalla scultura, all’oreficeria e ceramica arricchite persino di oggetti provenienti dalla Grecia e dall’antico Egitto.

Domenica alle 17.30 al Teatro “Il Rivellino” di Tuscania, W le donne, con Riccardo Rossi in un divertente e sagace racconto che nasce dal primo incontro con la mamma. La narrazione, scritta con Alberto Di Risio per la regia di Cristiano D’Alisera sarà interamente dedicata all’universo femminile e agli incontri che ogni uomo ha, nel corso della sua vita, con l’altro sesso. Lo spettacolo è una continua dimostrazione della superiorità delle donne che Rossi descrive con l’ironia e lo humour che sempre lo contraddistinguono.

 

Buon weekend a tutti!

Condividi:
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.