Alicia Keys Rivoluziona la Musica Black

Alicia Keys: più di 50 milioni di album venduti in tutto il mondo, 15 Grammy Awards ricevuti, eletta da Billboard, nel 2009, l’artista R &B più importante del decennio, tra le 100 donne più influenti al mondo secondo la rivista Time.
Alicia Augello Cook, vero nome di Alicia Keys, nasce il 25 gennaio 1981 a Hell’s Kitchen, nella zona sud di Manhattan. La madre Terry Augello è di origine italiana, il padre Craig Cook è afroamericano. I genitori si separano quando Alicia è ancora una bambina. Spetta alla mamma crescere la piccola e sostenere il suo talento. La precoce Cook inizia a studiare pianoforte e dimostra grande attitudine per la musica. A quattordici anni scrive la sua prima canzone Butterflyz che anni dopo entrerà a far parte del suo album di debutto. Dopo essersi diplomata con il massimo dei voti, a soli 16 anni, e aver ottenuto l’ammissione alla Columbia University, Alicia decide di dedicarsi esclusivamente alla musica. La Cook firma un contratto con la Columbia Records per cui registra una sola canzone, Dah Dee Dah, mai pubblicata come singolo ma introdotta nella colonna sonora di Man In Black nel ’97. Sciolto il contratto con l’etichetta per divergenze artistiche, la Cook viene scritturata dalla J Records di Clive Davis. Tutto è pronto per il debutto di Alicia che ha anche scelto il suo nome d’arte, Keys come le chiavi musicali e le porte che la musica le aprirà. Il singolo con cui si presenta al grande pubblico è Fallin’. La canzone trascina il primo album della cantautrice americana, Songs In A Minor, in vetta alla classifica. Il disco vende più di 235 mila copie in una sola settimana, verrà poi certificato 6 volte disco di platino con più di 12 milioni di copie vendute nel mondo. Fallin’ rimane al primo posto in classifica per sei settimane, un debutto incredibile che permette ad Alicia di diventare l’artista esordiente che vende di più nel 2001. A confermare il talento di Alicia Keys e il valore del suo album di debutto è il secondo singolo estratto A Woman’s Worth. Nel 2002 alla Keys vengono consegnati 5 Grammy Awards, tra cui Miglior Esordiente e Canzone dell’Anno per Fallin’. La corsa di Alicia è inarrestabile: nel dicembre del 2003 esce il nuovo disco The Diary Of Alicia Keys, anche questo lavoro debutta alla posizione numero uno della classifica americana e singoli come If I Ain’t Got You conquistano pubblico e critica. Ai Grammy Awards del 2005 Alicia partecipa con 8 nomination e vince in 4 categorie. Nel 2005 arriva il terzo album Unplugged, terzo debutto consecutivo per la Keys in testa alla classifica americana e il primo debutto al numero 1 di una donna. Soltanto due anni dopo, nel 2007, Alicia Keys presenta ai suoi fan il nuovo lavoro intitolato As I Am e continua la sua tradizione dei debutti in testa alla classifica. Nel dicembre 2009 la rivista Billboard nomina Alicia Keys artista R&B del decennio per aver “cambiato le regole della musica black” con un sound “più raffinato ed elegante”. Il nuovo album della Keys vede la luce nel 2012 e s’intitola Girl On Fire. La vena poetica di Alicia Keys è inarrestabile e pochi mesi dopo l’uscita dell’album è già a lavoro per la scrittura dei nuovi brani. Nel settembre 2014 esce We Are Here. La Keys è sempre stata capace di osservare il mondo che la circonda e di mettere nella sua musica messaggi di speranza e di pace come testimonia anche il suo ultimo album Here anticipato dal singolo In Common.

Anna Patti

Ascolta “Podcast – ALICIA KEYS” su Spreaker.

Condividi:
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.