Sentinelle dei boschi spoletini 


Il 27 gennaio a Spoleto presso il Laboratorio di Scienze della Terra si è tenuta la presentazione del corso per volontari: “Sentinelle dei boschi spoletini”.
Il corso interamente finanziato dal comune è finalizzato a formare dei cittadini scienziati nel territorio che andranno a conoscere con un team di esperti, capitanato dalla Dott.ssa Federica Andreini, per il monitoraggio delle specie faunistiche di interesse naturalistico-conservazionistico che costituiscono l’inestimabile patrimonio spoletino e che utilizzano l’importante corridoio ecologico Tessino-Marroggia per spostarsi da un’area all’altra.
La Dott.ssa Federica Andreini, responsabile del progetto, ha salutato i volontari presenti e ha spiegato come si svolgerà il corso “Sentinelle dei boschi spoletini” a partire dagli incontri che saranno 6 frontali e 5 in uscita.
Presente all’incontro l’Assessore all’Ambiente Vincenza Campagnani che ha sottolineato quanto sia importante per il comune avere collaborazione da parte dei cittadini.
Le 6 lezioni in aula saranno così strutturate:
Primo incontro:
Presentazione del territorio spoletino all’interno della Rete Natura 2000 e della Rete Ecologica Regionale con presa visione di studi e ricerche sulla fauna.
Secondo incontro:
La Fauna spoletina stato di conservazione e dinamiche in atto;
Terzo Incontro:
Tecniche di monitoraggio di uccelli e mammiferi;
Quarto incontro:
Tecniche di monitoraggio di anfibi e rettili;
Quinto incontro:
Restituzione delle informazioni strumenti e modalità;
Sesto incontro:
Autoverifica delle competenze acquisite.
Durante le 6 lezioni frontali al Laboratorio di Scienze della Terra si approfondiranno quindi nozioni utili e finalizzate alle 5 uscite sul campo che si terranno nelle seguenti aree:
Prima Uscita Spoleto-Norcia;
Seconda Uscita Greenway;
Terza Uscita Monti Martani;
Quarta uscita Monte Fionchi;
Quinta uscita Monteluco.
Il corso ha lo scopo di fare in modo che il patrimonio naturalistico diventi motore di sviluppo sostenibile cosa che si propone il Comune di Spoleto ponendosi così come punto di riferimento nel panorama dell’offerta Turistica, Ambientale e Culturale Europea.

Ilaria Porziani

Condividi:
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.