Il Teatro dell’Unione , il Teatro di tutti i giovani Viterbesi

La collaborazione fattiva di tutti gli Istituti Superiori di Viterbo, si sta caratterizzando come una proposta da coltivare con attenzione, attorno al Teatro dell’Unione.
Si è formata, come forse mai in precedenza, una rete di interesse, di intenti e impegni per realizzare un sogno comune e vivere il Teatro dell’Unione, da parte di tanti giovani studenti, già cittadini consapevoli del valore di un patrimonio tanto importante per l’intera città.
Ogni Istituto Superiore partecipa, così, applicando al progetto la sua specifica vocazione che negli studenti genera e affina qualificate competenze: gli scenari creati dall’Artistico, gli spettacoli proposti dall’Orioli e dal liceo Classico, il portale realizzato dal Leonardo da Vinci, i Concerti del musicale, la promozione del Paolo Savi, attraverso la sezione turistica.
L’acuta intuizione e la grande disponibilità dell’Amministrazione Comunale, dell’Assessorato alla Cultura sono servite da stimolo ai tanti giovani; con loro si può pensare di aprire un “caffè letterario”, ascoltare brani difficili, proporre a tutti uno spettacolo; con loro si è passati da “rivalità” e contrapposizioni all’idea di avere ideatori di cultura e turismo condiviso.
La proposta della rete di scuole coordinata dal P. Savi trova la sua ispirazione nel piano strategico del Turismo del MiBACT 2017- 2022 che, elaborando un grande patrimonio di idee e proposte anche grazie all’utilizzo di strumenti digitali, è basato su una ‘governance partecipata’ .
E come il piano del MiBACT suggerisce, si è voluto realizzare un portale partecipativo aperto al contributo di ogni cittadino con strumenti di condivisione come i social network e la rete .
In questo primo passaggio è stata la specificità degli istituti Leonardo da Vinci e Savi che hanno “messo al lavoro” gli studenti per programmare il portale, un blog , realizzare i loghi, aprire i social per la comunicazione sui temi culturali relativo al Teatro.
Il progetto “Teatro dell’Unione”, ci ha consentito di fare nostri i principali obiettivi del Piano indicato dal MiBACT sino al 2022:
• Innovare, specializzare in rapporto al sistema turistico;
• Sviluppare un marketing efficace e innovativo;
• Realizzare una governance efficiente e partecipata nel processo di elaborazione e delle attività culturali e delle politiche turistiche.
Con entusiasmo il Teatro ed altri spazi aperti dall’Assessorato, sono stati condivisi dalle Scuole Superiori che da mesi hanno iniziato a lavorare, per tempo hanno acquistato domini e aperto strumenti di marketing, trovando sinergia ed impegno nei giovani, negli studenti delle Superiori.
Oggi vogliamo ringraziare l’Amministrazione ed in particolare l’Assessore Delli Iaconi che ha avuto la pazienza di confrontarsi con le idee di giovani e gli spazi delle scuole che anche formalmente si sono impegnate in un protocollo di intesa.
Loghi, sito, impegno, cartellone dei giovani, di tanti studenti provenienti da tutta la Provincia, non potrà che portare un forte contributo a vivere uno spazio culturale che non è “comprato fuori” ma vissuto dalla cittadinanza nella sua parte migliore, nella speranza e nell’impegno di tanti giovani che non possono e non debbono essere delusi.
Al di là di polemiche poco costruttive, questi studenti ben guidati, possono costituire il volano di un dibattito culturale positivo, volto alla crescita di cittadini che partecipano e crescono , una loro esecuzione non è una “bagattella”, ma deve rappresentare la speranza e l’investimento di una città che crede nel proprio futuro.

Condividi:
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.