Testa o croce? Battiamo moneta con lo Zecchiere

La Banca dello zecchiere è un luogo magico capace di catapultarti indietro nel medioevo.
Su uno sgabello ci sono delle pellicce e lì si siede il Mastro Zecchiere, davanti a sé ci sono due diversi martelli e due diversi cippi con il conio.
Il Mastro Zecchiere indossa un abito di velluto arricchito da una collana d’oro da lui realizzata con tutte le monete d’oro che nel tempo ha creato e riprodotto.
Il colpo d’occhio è unico, incredibile, coinvolgente.
Marco Guglielmi, questo il nome del Mastro Zecchiere, narra ai presenti le sue monete e la sua esperienza che il prossimo anno è trentennale, esperienza che ha come fiore all’occhiello il viterbino cioè la moneta che si coniava nell’antica zecca di Viterbo che aveva diritto di battere moneta grazie ad una concessione di Federico II.
Il Mastro Zecchiere racconta degli aneddoti tra i quali quello del modo di dire “Testa o croce” cioè i simboli che erano raffigurati sulle antiche monete e servivano a far capire agli analfabeti il tipo di moneta che avevano tra le mani.
E’ una esperienza rimanere un pochino di tempo insieme al Mastro Zecchiere, se ne esce arricchiti di sapere e mai annoiati. I bambini soprattutto amano ascoltarlo e sono curiosi di provare a battere moneta alzando il martello più leggero.
Escono orgogliosi con il loro manufatto e non dimenticheranno questa splendida esperienza. Hanno capito cosa significa il detto “battere moneta” ed hanno vissuto un momento storico grazie all’abilità del Mastro Zecchiere.
La bottega è nel quartiere San Pellegrino a Viterbo, fa parte delle attrazioni del Christmas Village e si può visitare gratuitamente. Si paga solo la moneta che è stata battuta in quel momento, ma è un costo piccolissimo quasi simbolico, ampiamente ripagato dall’esperienza unica del conio di una moneta.
Se volete saperne di più su alcuni modi di dire legati alle monete, vi ricordo che la Banca dello Zecchiere è aperta fino al 7 gennaio.
Non fate perdere questa occasione ai vostri bambini.

Condividi:
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.